SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mille tifosi della Salernitana a San Benedetto? Può darsi. Anzi, non ci sorprenderemmo se ne arrivassero di più.
L’entusiasmo della piazza, dopo una stagione in chiaroscuro, è salito parecchio (vedi, per esempio, i quasi 2 mila abbonamenti sottoscritti fino a questo momento) e la tifoseria granata ha già chiamato a raccolta la città in vista del primo impegno di rilievo della stagione. Entusiasmo alimentato anche e soprattutto dalle ambizioni della società che non nasconde di puntare alla promozione in Serie B.
Mille ad ogni modo sono i biglietti di Curva Sud a disposizione e altrettanti potrebbero essere i salernitani che vedremo sugli spalti dello stadio Riviera delle Palme.
SCONFITTA IN COPPA ITALIA. Intanto mercoledì pomeriggio gli uomini di mister Agostinelli hanno giocato a Noicattaro, perdendo 2-1. Una battuta d’arresto che, nonostante abbia irritato – e nemmeno poco – il tecnico granata, non fa testo: in Campania sono rimasti i vari Ciarcià, Di Napoli, Ferraro, Ambrogioni, Luca Fusco, Troise, e Mamede. Sul terreno della formazione pugliese insomma, poco più che una Salernitana 2.
LA RABBIA DI AGOSTINELLI. «Non sono affatto contento della prestazione – ha detto l’allenatore della Salernitana al sito www.salernonotizie.it – mi aspettavo una risposta diversa dai giocatori non utilizzati contro il Monopoli».
Altra nota dolente del pomeriggio pugliese l’infortunio di Guido Di Deo, alle prese con una distorsione alla caviglia: il giocatore è in forse per la sfida alla Samb. E a proposito della trasferta in terra marchigiana Agostinelli ha tagliato corto: «Non sono preoccupato per il campionato, oggi (mercoledì, nda) è stata una giornata da dimenticare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 872 volte, 1 oggi)