SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A movimentare l’estate della Joints Basket Club San Benedetto ci ha pensato Francesco Ciardelli, “promosso” alla guida dei rossoblu a metà luglio.
Alla vigilia dell’inizio della preparazione – la squadra ha ripreso a sudare lunedì scorso – infatti, il giocatore, che sembrava intenzionata ad appendere le scarpette al chiodo, non se l’è sentita di cominciare una nuova avventura nelle vesti di coach.
«Francesco mi ha chiamato confessando che preferiva continuare a giocare – ha rivelato il presidente rossoblu Tonino Valori – non se la sentiva di stare fuori dal campo. Anche se la cosa ci ha creato dei problemi, lo abbiamo riaccolto con piacere. Al suo posto abbiamo chiamato Sergio De Santis». Una vecchia conoscenza per la pallacanestro sambenedettese, visto che il tecnico pescarese si era seduto sulla panchina rossoblu 6 anni fa, subentrando a Enzo Romano.
De Santis, 48 anni, è tecnico di esperienza e allena da ormai una ventina di anni. Vanta trascorsi a L’Aquila, Torre dei Passeri, Foggia, Lanciano e Atri, in più ha all’attivo quattro promozioni: su tutte quella ottenuta in serie B con la formazione femminile del Pescara. L’ultima in ordine di tempo invece è quella dell’anno passato, quando ha ottenuto il salto in C2 con lo Sportore Basket.
Vicinissimo ad accordarsi con il Martinsicuro – avrebbe ricoperto il ruolo di direttore tecnico – De Santis, ricevuta la chiamata di Tonino Valori, non ha saputo dire di no alla Joints. A fine settembre, quando comincerà la nuova stagione, darà il là all’ennesima sfida della sua carriera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)