GROTTAMMARE – Ricominciare dalla Serie D a 24 anni. Scelta inusuale (eufemismo) per un giocatore che ha già calcato palcoscenici più prestigiosi.
Eppure l’attaccante Andrea Bucchi, dopo quattro campionati più o meno da protagonista in Serie C (Fermana, Ancona e Giulianova, con la parentesi, da gennaio a maggio 2003, nel Tolentino), ha deciso di tornare a vestire la maglia della società che lo ha lanciato, il Grottammare.
Un cognome scomodo (vedi il fratello Christian, accasatosi proprio nelle ultime ore al Siena), un passato difficile – la stagione appena trascorsa vissuta tra Ancona e Giulianova (in tutto 7 presenze, nemmeno lo straccio di un gol) – un futuro che spera possa di nuovo sorridergli. Bucchi darà il suo contributo al Grottammare dei giovani di mister Izzotti.
Il diesse biancazzurro Pino Aniello, che ha visto crescere Andrea, allenandolo nelle giovanili, è pronto a scommetterci: «Ieri (lunedì, nda) si è unito al gruppo: l’ho visto molto sereno, sorridente. Ha ritrovato alcuni ex compagni come Traini, Oddi e Deogratias, sono sicuro che darà tutto per questa maglia. Aveva altre offerte di squadre di categoria superiore, ma ha preferito ripartire dalla sua Grottammare. Per noi è motivo di orgoglio. La scelta di Andrea, rescindere il contratto che lo legava all’Ancona fino al giugno 2008, ci ha sorpreso, anche se fino a un certo punto: la sua è stata una vera e propria scelta di vita».
SQUADRA QUASI FATTA. Tesserati Iampieri, Polenta e Marranconi (cliccate QUI), sono ora a disposizione di mister Izzotti anche due giocatori cresciuti nella Samb: il terzino sinistro classe ’88 Franco Tedeschi (l’anno scorso ha militato nelle file della Primavera del Mantova) e l’esterno di centrocampo Roberto Curzi (’87), reduce dall’esperienza di Montegranaro (Eccellenza).
In biancazzurro infine il centrocampista albanese Erald Shametaj (’89), la stagione passata a Martinsicuro
COPPA ITALIA ANCORA IN NOTTURNA. Lasciata alle spalle la gara di andata di Coppa Italia di Tolentino – successo cremisi di misura, grazie alla rete di Giorgini – i biancazzurri si stanno preparando in vista del match di ritorno che si disputerà sempre di sabato: il fischio d’inizio, allo stadio Pirani, è fissato per le ore 20,45.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.424 volte, 1 oggi)