MARTINSICURO – Qualche giorno fa una nota diffusa da Marcello Renzi, segretario della sezione locale dei Ds, criticava l’operato dell’amministrazione di centrodestra di Abramo Di Salvatore, bollandola come inconcludente, a tre mesi dall’insediamento in Comune, per alcune questioni ancora non risolte, come la definizione della realizzazione del progetto del sottopasso di via Colombo o delle modalità esecutive di ristrutturazione del porticciolo truentino. Inveiva inoltre contro l’attuale esecutivo di centrodestra per alcuni risultati conseguiti nelle ultime settimane ma che sono stati il frutto di anni di lavoro della passata amministrazione di centrosinistra, come il rilascio della certificazione Emas e l’apertura a breve del nuovo asilo nido.

Abramo Di Salvatore ha pertanto risposto alla nota con esternazioni lampanti: «Un sindaco uscente che prende appena 49 voti alle ultime elezioni – ha affermato l’avvocato – un partito forte, storico ed organizzato come i Ds che non ha eletto un consigliere di opposizione, una coalizione di centrosinistra lacerata al suo interno e incapace di tenersi unita non possono dare lezioni di buongoverno»

«Vogliono addossarci in maniera vergognosa – ha proseguito il primo cittadino – le colpe della loro passata incapacità amministrativa. Denigrare Martinsicuro, come stanno facendo, significa fare del male e voler male alla sua gente ed ai turisti. Sto ricevendo al contrario, segnali di compiacimento per tutta una serie di cose positive come la pulizia del territorio, la sicurezza collettiva grazie al potenziamento della presenza delle forze dell’ordine sul territorio locale ed alla sinergia tra i carabinieri, la guardia di finanza e la polizia municipale»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)