GROTTAMMARE – Dopo l’anteprima di luglio con il concerto del contralto Judit Rajk e il pianista Andràs Wilheim parte la quinta edizione del Festivaliszt, dal 19 al 26 agosto, al Paese Alto, presso la Chiesa di Santa Lucia, a cura della Gioventù Musicale d’Italia con il sostegno dell’assessorato alla Cultura e della Provincia, a ricordo del soggiorno del compositore ungherese che nell’estate del 1868 fu ospite a palazzo Fenili.

Star internazionali del pianoforte arriveranno in Riviera per far conoscere e divulgare la musica di Franz Liszt e dei grandi romantici: Restani, Kovac, Levinas, Reach e Thiollier.
Domenica 19 agosto parte ufficialmente il Festival, con il concerto di Paolo Restani, un talentuoso pianista spezzino che eseguirà Gli Studi trascendentali, quasi mai eseguiti dal vivo per la loro complessità tecnica.

Martedì 21 agosto si continuerà con il concerto della giovane pianista Vedrana Kovac , nata a Podgorica nel Montenegro.

In collegamento con il Festival Saggi Paesaggi, mercoledì 22 agosto sotto le Logge di Piazza Peretti dalle 19 in poi, si terrà il seminario sul tema musicale dell’acqua, con il contributo degli esperti: Alberto Barbadoro (critico musicale) di Luciano Chiappari (biografo lisztiano) e di Marta Mancini (direttore della biblioteca “G. Rossini” di Pesaro).

Altro concerto venerdì 24 agosto: sarà la volta del francese Michael Levinas, musicista contemporaneo tra i più geniali, esponente della corrente “spettrale”, nonché di movimenti musicali d’avanguardia.

Per il concerto conclusivo del 26 agosto un nome mondiale: Francois-Joel Thiollier. Alle 20, sotto le Logge di Piazza Peretti il musicista franco-americano, uno dei più completi pianisti d’oggi, riceverà dalle mani del sindaco Luigi Merli il premio Liszt alla Carriera 2007: la preziosa scultura “Le Radici della Musica ” opera dello scultore Francesco Santori. Seguirà alle 21,30 il concerto.

Tutti i concerti iniziano alle 21,30, l’ingresso è di 10 euro. Con abbonamento 35 euro. Info su http://www.festivaliszt.com/

Abbinato al FestivaLiszt è il “menu romantico“, che si potrà gustare nelle locande e nelle osterie del Paese Alto, a lume di candela dal 19 al 26 agosto. Verranno proposti piatti – a prezzi speciali dalle 20 ai 35 euro – in una sorta di itinerario lisztiano, particolarmente apprezzati dal musicista stesso nell’estate del 1868 ospite del conte Carlo Fenili.

Di questi piatti si fa cenno nelle sue lettere scritte “da Grotta a Mare”: «Mi si testimoniano tutte le attenzioni immaginabili, che si traducono in costolette, bistecche, barbabietole, fichi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)