MASSIGNANO – Tutto pronto per la V edizione di “Cortoperscelta”, il festival di cortometraggi organizzato dall’Associazione “Arancia Meccanica” di Massignano e dal critico cinematografico Dante Albanesi.
Dal 18 al 28 agosto 2007 a Cupra Marittima, Massignano, Montefiore dell’Aso e Ripatransone, si potrà assistere alle proiezioni dei corti in concorso, e di alcuni introvabili lavori – almeno nelle nostre zone – cinematografici di giovani e affermati registi.
Tre le sezioni competitive: CortoItalia, aperta a tutti gli autori di cittadinanza italiana, CortoScuola, che raccoglie i corti realizzati da tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado e CortoMarche, per i corti girati nella regione Marche e/o realizzati da autori marchigiani.
La Giuria assegnerà un primo e un secondo premio per CortoItalia e CortoMarche, e un premio premio per CortoScuola. Previsto anche il Premio del Pubblico (aperto a tutte le sezioni) e il Premio “Lineadellocchio” (offerto dall’omonima rivista cinematografica toscana), che sarà assegnato al talento visivo più innovativo.
Cinque le macro sezioni collaterali alle proiezioni in concorso: gli esordi di Ermanno Olmi, un omaggio ad un maestro del cinema italiano dopo Blasetti, Fellini, Piavoli, e De Seta. Si proietteranno, grazie alla disponibilità dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa di Torino, due dei primi cortometraggi di Olmi, Un metro lungo cinque (1961) e Tre fili fino a Milano (1958).
Si passerà poi ad osservare i lavori di un giovane regista montenegrino, Momir Matovic. Il margine della vita, I metri della vita, E come domani, La notte lunga 68 anni, Il filo della vita, saranno le opere presentate.
Tornano poi Cèsar Meneghetti e Elisabetta Pandimiglio, due degli autori sempre presenti nelle quattro precedenti edizioni di CortoperScelta: la retrospettiva rappresenta anche una sintesi del primo quinquennio del festival in sei video: Sem Terra, Cane rabbioso, Contromano, Videocabina, Romevideo, Nonostante la pioggia.
Sempre sei i video proposti dalla Fluid Video Crew, il collettivo di cineasti pugliesi presenti per un incontro dibattito e per presentare alcune loro opere: Gli ultracorpi della porta accanto, Alaska: Caribù don’t drink oil, Spakka ‘na cifra, Linea d’ombra, Storia di un paese normale e La barca dei santi sui pescatori di Gallipoli.
Un occhio sarà puntato anche verso ciò che si svolge altrove, per la precisione al Mediterraneo Film Festival, organizzato dalla Cineteca Sarda e dal regista Antonello Carboni, svoltosi dal 26 ottobre al 4 novembre 2006 a Cagliari, Iglesias e Carloforte. I corti saranno due, Under The Roller Coaster, e Giovanni e il mito impossibile delle arti visive.
Ultimo ma non per importanza il filone denominato “Corti a calci”: cinema e calcio, un binomio significativo di due mondi distanti ma rappresentati al meglio in quattro corti: Bobbolone di Daniele Cascella, Come a Cassano di Pippo Mezzapesa, Dialogo tra un allenatore e il suo secondo di Giorgio Carella, Tempi supplementari di Meneghetti-Pandimiglio.
Info: www.cortoperscelta.it, asssociazione “Arancia Meccanica”, Contrada Marezi, 18, Massignano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 717 volte, 1 oggi)