SAN BENEDETTO DEL TRONTO – C’è un dubbio, una frase, quasi una conclusione paradossale, che circola da giorni nei discorsi di chi segue la politica locale. “E’ la sinistra alternativa che sta portando davvero avanti un’opposizione politica all’amministrazione Gaspari. Altro che il centrodestra”.

Si arriva a questa conclusione alla luce dei recenti distinguo fatti da esponenti della maggioranza e alla luce di quei malumori in atto per la nascita del Partito Democratico in una parte della sinistra, certo, ma anche per il metodo usato dal sindaco per la scelta degli uomini e delle poltrone nelle società partecipate dal Comune. Ultimo, ma solo in ordine cronologico, la nomina di Alessandro Zocchi come presidente del Consorzio turistico Riviera delle Palme.

Un metodo contestato a sinistra in quanto poco aperto verso la “partecipazione” da parte di alcune forze della maggioranza; un metodo che dal centrodestra sambenedettese finora non sembra essere stato giudicato criticabile, data la quasi totale mancanza di prese di posizione. Forse è il solleone di agosto, forse a settembre ricomincerà la virulenta dialettica politica fra maggioranza e opposizione. O forse non c’è niente da dire perchè è vero che “ognuno ha i suoi peccatucci da farsi perdonare”. Tradotto, competenze e indipendenza partitica non erano criteri di scelta neanche quando era sindaco Domenico Martinelli.

Non è di questo avviso il capogruppo di Alleanza Nazionale in Consiglio comunale Pasqualino Piunti, che nega decisamente l’assunto sulla presunta mancanza di opposizione del centrodestra in materia di nomine politiche (vedi intervista video).

Pochi giorni fa Piunti aveva puntanto il dito contro il comportamento tenuto dalla Margherita nella vicenda Consorzio: prima ha indicato il suo sostegno alla conferma di Marco Calvaresi e poi ha avallato la nomina di Zocchi, tesserato proprio per la Margherita. «Forse che il partito del vicesindaco e del presidente del Consiglio comunale si sta trasformando in una foglia di fico della Confesercenti, che probabilmente non può più permettersi tutte le scelte amministrative e in più anche le nomine in un momento dove tutti a parole invocano risorse e trasparenza», aveva sostenuto Piunti.

Per vedere l’intervista al capogruppo di An Pasqualino Piunti cliccate sull’icona a destra. Tutti i servizi video e audio di Sambenedettoggi.it sono sulla sezione Media Center.

Per il caricamento, qualora la finestra non si dovesse aprire correttamente, ritentare una seconda volta.

Ci scusiamo per la cattiva qualità dell’immagine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)