SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Punta in alto il Porto 85, la polisportiva che ha organizzato la prossima edizione della Gara Podistica Ascoli-San Benedetto: grazie all’aiuto di un nuovo sponsor la manifestazione si propone di diventare l’evento podistico più importante a livello regionale e nazionale.

LE NOVITA’. Domenica 30 settembre si correrà la seconda edizione della maratona. Prima sorpresa: l’ingresso, in qualità di sponsor ufficiale della manifestazione, del gruppo edilizio Santarelli. L’obiettivo è quello di aumentare la risonanza dell’evento. Alessandro Quagliarini, responsabile del settore comunicazione e marketing, a tale proposito ha spiegato: «Sono in corso trattative sia con Sky che con la Rai».

LA GARA. Roberto Silvestri, presidente della Polisportiva Porto 85, durante l’incontro tenutosi alla presenza di Felice Santarelli, amministratore delegato del Gruppo Santarelli, di Nino Capriotti, assessore provinciale allo Sport e del maratoneta Antonio Brutti, ha elencato le novità cche riguarderanno questa seconda edizione della maratona: «Speriamo innanzitutto di fare meglio dello scorso anno coinvolgendo molte più persone. Il programma della manifestazione si divide in due parti: sabato 29 settembre ci sarà un convegno a Palazzo dei Capitani ad Ascoli sul tema “La maratona: dal campione all’amatore”. La serata si concluderà con la consegna dei pettorali agli atleti e con uno spettacolo a Piazza Arringo con il cabarettista Roberto Giordano. Domenica 30 settembre la gara, con partenza alle ore 9 da Piazza Arringo, in Ascoli, e l’arrivo alla Rotonda Giorgini di San Benedetto» .

IL CONCORSO “VETRINA PICENA”. Per dare risalto alla manifestazione è stata coinvolta anche la Confesercenti: tutti i negozianti della Vallata del Tronto potranno partecipare all’iniziativa “Vetrina Picena”, un concorso di idee riservato ai commercianti che potranno addobbare le proprie vetrine ispirandosi all’evento podistico e all’integrazione del Piceno.

«La manifestazione sta crescendo – ha affermato il segretario provinciale e regionale della Confesercenti, Paolo Perazzoli –e sono convinto che crescerà sempre più un tipo di turismo legato allo sport. Ne abbiamo bisogno e non sarebbe male se riuscissimo a programmare questi eventi con un anno di anticipo in modo da inserire queste iniziative nei pacchetti turistici».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.866 volte, 1 oggi)