ALBA ADRIATICA – Confezionavano in casa ecstasy da “piazzare” poi sul mercato per ottenere lauti guadagni. La scoperta è avvenuta in un appartamento di Alba Adriatica ad opera dei Carabinieri, che hanno sequestrato mille pasticche e tratto in arresto sette persone. L’operazione è stata portata a termine dai militari, che hanno fatto irruzione all’interno di un’abitazione al secondo piano di un condominio dove sette persone, tra cui una minorenne e altre quattro donne, stavano confezionando da 20 a 30 pasticche di ecstasy.

L’operazione, compiuta sabato sera, fa seguito al sequestro di circa 150 pasticche di ecstasy, avvenuta una settimana fa sempre ad Alba Adriatica.

La lotta al traffico di droga ha visto le forze dell’ordine impegnate anche nei giorni scorsi. Nel corso di un normale controllo lungo l’A14 della Guardia di Finanza di Giulianova, è stato fermato nei pressi del casello Val Vibrata un marocchino di 29 anni domiciliato a Martinsicuro. Il fiuto dei cani antidroga ha portato alla scoperta di 98 grammi di hashish che l’uomo aveva nascosto nei pantaloni. Nell’abitazione del 29enne sono stati rinvenuti altri 100 grammi della sostanza. Il giovane è stato associato al carcere di Castrogno (TE).

Durante un’altra operazione compiuta dai carabinieri di Alba Adriatica sono state individuate a Sant’Egidio alla Vibrata due persone trovate in possesso di cocaina. Si tratta di un 27enne del posto e di un albanese di 39 anni, sorpresi con venti grammi dello stupefacente occultati rispettivamente in un barattolo e negli slip.

I militari erano sulle loro tracce da diversi giorni. I due sono finiti in manette e rinchiusi nel carcere di Castrogno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.393 volte, 1 oggi)