SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Movimentata domenica per una coraggiosa edicolante di San Benedetto. La donna, 39enne, stava sistemando alcuni giornali all’interno del chiosco che si trova in Largo Trieste, all’inizio del lungomare, quando all’improvviso due uomini, approfittando del momento di distrazione, hanno iniziato a rubare il denaro in cassa.

L’edicolante, accortasi del trambusto, si è gettata su uno dei rapinatori che stava fuggendo in bici insieme al complice: ne è nata una collutazione, durante la quale la donna è rimasta ferita ad un piede, riuscendo però a mordere l’avambraccio al malvivente.

I due balordi sono quindi scappati a piedi per poi salire su un autobus. La loro fuga è stata fermata pochi istanti dopo da una pattuglia dei Carabinieri che si trovava nelle vicinanze. Sul braccio di un rapinatore era ancora evidente il “calco” dei denti lasciato dall’edicolante.

I rapinatori, il 37enne L.R. di San Benedetto, e G.D.P. 27 anni di Monsampolo del Tronto, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Marino del Tronto con l’accusa di rapina in concorso.

Per la donna vittima della rapina una prognosi di 15 giorni per la contusione rimediata al piede.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.153 volte, 1 oggi)