SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Comparti rossi e blu finalmente più scuri e la Lancetta a sinistra, lì dove batte il cuore. Invariato il “main sponsor” Globo, l’azienda marchigiana di calzature e abbigliamento.
Ecco la prima maglia, realizzata dalla Diadora, con cui la Sambenedettese Calcio affronterà la prossima stagione. Belle anche le altre due: quella interamente bianca, che verrà indossato in trasferta, e quella rossa, con calzoncini blu che esordirà in Coppa Italia mercoledì 22 agosto (al Riviera delle Palme, contro la Sangiustese).
Il presidente Gianni Tormenti le ha prese in mano, guardandole e rimirandole, poi ha sentenziato: «Più belle di quelle dell’anno scorso». Ha ragione. A indossare la prima maglia un modello d’eccezione, il piccolo Paolo, figlio di Marcello Tormenti, che si è già prestato a dare la sua immagine ai manifesti che promuovono la campagna abbonamenti.
E proprio il responsabile Marketing e Comunicazione rossoblu ha detto: «Siamo contenti che la ditta Globo sia con noi anche per questo campionato (firmato un accordo annuale – pare per una cifra attorno ai 90 mila euro – con la promessa di allungare il rapporto anche per la stagione 2008-2009, nda). Riteniamo molto importante il fatto che un’azienda marchigiana con visibilità nazionale abbia legato il suo nome alla Samb. Questo accordo rientra nel nostro spirito, che è quello di valorizzare le risorse del territorio. Viaggeremo insieme nelle iniziative che abbiamo in mente di sviluppare: una per esempio riguarda il coinvolgimento dei 21 Comuni del comprensorio per riportare tanta gente al Riviera».
«Speriamo di portare fortuna alla squadra anche stavolta», ha detto il rappresentante della Globo Abramo Marconi. Che poi, in merito alla nuova geografia dei gironi di serie C, ha fatto notare: «L’inserimento nel raggruppamento B ci permetterà di portare il nostro nome anche in Toscana, regione dove contiamo, entro l’anno prossimo, di aprire dei punti vendita. Prima delle fine dell’anno comunque avremo negozi a Pesaro, Torino e Terni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.685 volte, 1 oggi)