SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Daniele Morante è un ex giocatore della Samb: da oggi (venerdì 3 agosto) la sua maglia è gialloblu, dell’Hellas Verona per la precisione, e da martedì si allenerà con la formazione scaligera.
La trattativa, portata avanti negli ultimi giorni dal procuratore di Morante, Gaetano Fedele, consente il passaggio fra gli scaligeri del bomber rossoblu (18 reti nell’ultimo campionato) che ottiene un contratto triennale. Il Verona, contemporaneamente, versa nelle casse della Samb una cifra che oscilla attorno ai 500 mila euro.

«Il mio desiderio era veramente di restare alla Samb»: queste sono le prime parole dell’attaccante romano, contattato telefonicamente, «ma purtroppo non c’erano le condizioni affinché io potessi restare a San Benedetto, dove, tra l’altro, mi trovavo molto vicino alla mia residenza e ai miei parenti». Morante, forte del titolo di vicecannoniere del campionato e arrivato oramai a 28 anni, desiderava monetizzare il suo rendimento, mentre la Samb non era in grado di reggere la concorrenza di corazzate quali lo stesso Verona o il Padova.

«La mia cessione è così avvenuta di comune accordo fra me e il presidente Tormenti» spiega Morante, «e da parte mia spero che l’incasso della Samb consenta alla formazione rossoblu di rafforzarsi ulteriormente. Quanto a me, avevo altre richieste da squadre di Serie C (Padova e Foggia su tutte, ndr), e qualcosa poteva avvenire anche in Serie B, ma ho detto sì al Verona in forza del blasone della squadra e degli obiettivi della formazione veneta, che punta ad un immediato ritorno alla serie cadetta».

Morante si aggregherà ai nuovi compagni di squadra – tra cui l’altro ex rossoblu Marco Iovine – martedì prossimo, quando sosterrà il primo allenamento agli ordini di mister Colomba.

LE ULTIME DAL RITIRO Solita razione per la Samb nel fresco di Montecopiolo. Al mattino lavoro atletico, nel pomeriggio seduta incentrata sulla tattica.

Sabato (ore 17) i rossoblu disputeranno la seconda amichevole della stagione: l’avversario, il Real Montecchio (serie D), stavolta è di livello superiore rispetto al Villagrande (Terza Categoria) affrontato sabato scorso. Non saranno della partita – che si disputerà sul campo dei biancorossi – Carboni, Olivieri, Pistillo e Melchiorri, tutti alle prese con acciacchi di natura fisica. In forse Tulli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.966 volte, 1 oggi)