SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli appassionati marchigiani e abruzzesi di automodellismo a scoppio – disciplina molto popolare negli Stati Uniti, ma che pian piano sta prendendo piede anche nel nostro Paese, tanto che la Federazione AMSCI (Auto Model sport Club Italiano) conta più di 20 mila iscritti – si sono dati appuntamento a Porto d’Ascoli, nel parcheggio esterno del Centro Commerciale Porto Grande.
Lì, domenica 5 agosto, si terranno le gare del Campionato Interregionale. Il programma? Prove libere al mattino e gare nel pomeriggio (a partire dalle ore 16).
AUTOMODELLISMO A SCOPPIO E’ uno sport che racchiude un insieme di passioni, dal modellismo all’elettronica, dai motori alle corse. Ogni atleta ha in mano un telecomando con il quale guida un “minibolide” con motori di cilindrata tra 2,5 e 3,5 cm³ che può raggiungere i 130 km/h.
Le auto sono in scala 1:8, raggiungono una lunghezza di 40 cm, pesano 2,5 kg e hanno una potenza di 2,4 cavalli alimentati da una miscela di olio e nitrometanolo. Il cambio automatico a due marce, i freni a disco, le quattro ruote motrici e le gomme in spugna completano il settaggio di queste meraviglie miniaturizzate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)