SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ noto che la direzione della zona 12 dell’Asur ha in animo la cessione dell’immobile di via Romagna; l’amministrazione comunale vede di buon occhio l’operazione, credendo che lo spostamento dei servizi dell’Asur dalla zona di viale De Gasperi serva a decongestionare il centro cittadino dal traffico veicolare.
L’assessore con delega alla Sanità Loredana Emili ha ribadito l’importanza dell’operazione durante il suo intervento nel corso dell’ultimo Consiglio comunale aperto svoltosi il 27 luglio, alla presenza dei vertici della sanità regionale.
Per il capogruppo di Forza Italia Bruno Gabrielli si ravvisa un “grave conflitto di interessi” in capo all’assessore dei Ds: «Nella veste di amministratore pubblico si trova ad invocare la vendita di un’immobile di pertinenza della Asur di cui lei stessa è dipendente».
Loredana Emili ha lavorato per anni alla zona 12 dell’Asur, quella che fa capo a San Benedetto. Sul sito web del Comune, il suo curriculum informa che dal 16 febbraio 2006 lavora presso la Direzione della Zona territoriale 13 di Ascoli Piceno.
Bruno Gabrielli, tramite un’interrogazione nel prossimo Consiglio comunale, chiede alla Emili se è a conoscenza di una trattativa per una permuta dell’edificio di proprietà della Asur con un altro edificio situato nella zona nord della città, che potrebbe ospitare i servizi che verranno spostati da via Romagna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 777 volte, 1 oggi)