SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si complica ancora la situazione relativa all’attaccante del Catania Mirko Antenucci; il club siciliano, nella giornata di martedì ha comunicato di non avere intenzione di cedere l’ariete d’attacco almeno fino al prossimo 10 agosto.

Antenucci a causa di un infortunio alla caviglia non parteciperà più alle Universiadi, ma per la Samb c’è comunque il rischio di dover attendere troppo un giocatore già da tempo inseguito, e che il club rossoblu vorrebbe avere, in questo momento, con la formula della comproprietà o con il prestito con diritto di riscatto, e che il Catania vuole cedere invece solo come prestito secco.

Con Morante, intanto, è previsto un incontro tra giovedì e sabato: in quell’occasione si cercherà di definire la soluzione migliore per entrambe le parti. Morante dovrebbe prendere la strada di Padova e la Samb otterrebbe un congruo incasso economico (tra i 400 e i 600 mila euro). Riguardo il difensore del Cesena Francesco Ferrini, oggi il diesse Natali ha parlato con gli agenti del giovane terzino sinistro che, a questo punto, ha buone possibilità di approdare a San Benedetto: decisivi saranno i prossimi giorni.

Intanto domani, mercoledì, una delegazione formata dal responsabile per la sicurezza del Riviera delle Palme Franco Spinelli, dall’ingegnere del Comune Nicola Antolini e dall’assessore allo Sport Eldo Fanini si recheranno a Perugia per consegnare alla Lega di Serie C la documentazione necessaria relativa allo stadio Riviera delle Palme.

Nel capoluogo umbro si terrà una riunione indetta dalla Lega sulla sicurezza negli stadi di terza e quarta serie. Insieme alla Samb saranno in Umbria Ancona, Cisco Roma, Ternana, Pistoiese, Cisco Roma, Pescara e Sassari Torres.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.760 volte, 1 oggi)