SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Continuano i contatti tra l’Itb Italia-Federturismo Confindustria e il Vicepresidente del Consiglio Francesco Rutelli. Dopo l’incontro di Trieste del 17 luglio, in occasione della “Giornata sul Turismo” organizzata da Confindustria, e nella quale gli Imprenditori Turistici Balneari hanno presentato le necessità ed urgenze del settore balneare italiano, nei giorni scorsi l’Itb ha inviato a Romolo Guasco, segretario di Rutelli, una relazione dettagliata delle problematiche relative alle pertinenze demaniali.
Come si ricorderà, il disposto dell’ultima Finanziaria, che pur eliminava il supercanone del 300% di aumento, penalizzava quelle strutture “di proprietà statale” che si vedevano attribuire un canone demaniale altissimo, anche dieci e più volte quello attuale.
Francesco Rutelli, che ha la delega per le politiche turistiche, ha demandato alla sua segreteria di mantenere i contatti con l’ITB per studiare il modo per ovviare all’applicazione del comma 251 punto 2.1 della Finanziaria 2007.
L’invio della relazione dell’Itb Italia ai rappresentanti del Governo lascia presupporre che ci potranno essere, a breve, risoluzioni che potranno alleviare le preoccupazioni del turismo balneare ed in particolare per gli imprenditori che gestiscono le pertinenze demaniali marittime che altrimenti si troverebbero in gravi difficoltà economiche con forti ripercussioni per lo sviluppo del settore turistico balneare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.392 volte, 1 oggi)