GROTTAMMARE – In programma dal 3 al 5 agosto, Cabaret Amore Mio! porterà sul palco una rosa di 12 semifinalisti che, si contenderanno il premio grottammarese.

Per le Marche un duo al femminile, fermana, formata da Maria Teresa Ferroni  e Marilena Imbrescia. Tra i concorrenti anche uno straniero, l’iraniano Omid Maleknia residente ad Alessandria.

I rappresentanti del sud in lizza sono il partenopeo Antonio Riscetti, il barese Pierluigi Pàtimo, Tony Bonji di Lecce e  Antonio Mustillo da Larino, Cambpobasso. La scuola romana è rappresentata da Camillo Toscano, Massimo Piccione e Mauro Belisario, mentre quella milanese da Duilio Martina, Antonio Cota e Paolo Sesana. L’unica coppia in concorso è, appunto, quella marchigiana, formata da Maria Teresa Ferroni & Marilena Imbrescia di Fermo.

I 12 semifinalisti – il risultato di un lavoro capillare di ricerca svolto per conto del comune di Grottammare dall’associazione Lido degli Aranci – si esibiranno nelle prime due serate di spettacolo, divisi in due gruppi. Ognuno avrà a disposizione 7 minuti di tempo per accreditarsi presso la giuria del Festival l’accesso alla finale del 5 agosto, riservata a 6 concorrenti.

La  commissione giudicatrice è composta da esperti del settore, giornalisti ed esponenti del mondo dello spettacolo: Massimo Locuratolo (storico dei generi del comico, saggista e traduttore), Gino Troli (presidente Amat), Cristiana Merli (giornalista RadioDue), Riccardo Benini (direttore artistico del Festival Cabaret Emergente di Modena), Piero Cesanelli (direttore artistico Musicultura Festivals), Elisabetta Castiglioni (marketing e comunicazione dello spettacolo).

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 596 volte, 1 oggi)