SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presentato in Comune l’ultimo progetto per la correzione della difesa della costa sul litorale di San Benedetto. Il progetto, elaborato dai tecnici regionali, prevede lo spostamento degli ultimi quattro segmenti di scogliere nella zona sud ed il loro riposizionamento, allineandole a quelle esistenti.

Il progetto dell’importo complessivo di 1 milione di euro vede la partecipazione alla spesa della Regione Marche per € 742.000,00 e del Comune per € 258.000,00.

La Fiba Confesercenti, da sempre impegnata su questo fronte, ha accolto con soddisfazione il progetto. Altra notizia positiva sul fronte della difesa costiera è quella relativa alla qualità della sabbia da dragare all’imboccatura portuale. Le analisi condotte dall’ARPAM hanno evidenziato assenza di inquinanti ed un’ottima qualità del sedimento in quanto quasi assente la parte fina argillosa. 

Quindi, con la fine della stagione balneare, sarà possibile effettuare il dragaggio dal porto e il contestuale consistente ripascimento della spiaggia che, dopo gli ultimi lavori dirafforzamento delle scogliere e la chiusura dei varchi, garantirà che la sabbia riportata non venga dispersa a largo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 543 volte, 1 oggi)