SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «In Francia è difficile trovare persone sensibili, come in questa città, disposte ad ascoltare poesie…». Sono parole di Guy Goffette, uno dei più rappresentativi poeti d’Oltralpe, tradotto in Italia da Denni Antonello.
Domenica 22 luglio Guy Goffette ha declamato i suoi versi alla 13ª edizione del Festival Internazionale della Poesia. Alle due giornate dedicate alla grande lirica ha partecipato anche Bernard Noel.
Grandi emozioni sono state regalate anche dai poeti italiani: Donatella Bisutti, il giovanissimo Andrea Ponso, Claudio Recalcati, Davide Rondoni e lo stesso direttore artistico del Festival, Maurizio Cucchi, si sono alternati al leggio interpretando le loro strofe.
Belli, suggestivi e azzeccatissimi gli intermezzi musicali scelti dal musicologo Pierpaolo Salvucci. La canzone napoletana è stata espressa dai maestri Andrea Rocchetti, Annarosa Agostini e Fabiano Faloppa mentre le musiche sono state mirabilmente eseguite dal Nino Rota Quintet.
La musica ha saputo amplificare al meglio la parola poetica, applaudita con entusiasmo nel verde della Palazzina Azzurra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 230 volte, 1 oggi)