SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuta martedì 24 luglio all’Auditorium comunale di San Benedetto la Conferenza provinciale delle Autonomie locali per avviare la consultazione con gli enti locali e definire il quadro di priorità provinciali relativo alle risorse previste nella programmazione 2007-2013 dei Fondi Strutturali europei della Regione Marche, con particolare riferimento all’Asse 5, che si occupa di valorizzazione del territorio in chiave culturale e ambientale.

Individuate alcune priorità sintetizzabili in tre macro aree:

1) Un piano integrato territoriale di marketing culturale, in cui le parole chiave sono risultate “interventi sul territorio” e “paesaggio”;

2) Un piano per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio naturalistico in chiave innovativa e sostenibile;

3) La ricostruzione dei siti industriali dismessi in chiave di servizi territoriali innovativi (es. area SGL Carbon ad Ascoli ed ex- FIM a P.S. Elpidio).

Questi filoni non escludono l’individuazione di un ulteriore ambito, anche se è stato sottolineato come valore positivo la sintesi effettuata in tre macro-aree da preferire alla polverizzazione delle idee progettuali.

Per evitare la polverizzazione delle risorse e la duplicazione degli interventi, si è deciso di dare prevalenza ai progetti che coinvolgano un ampio numero di enti Locali in progetti associati, che siano riconducibili ad una strategia unitaria di sviluppo territoriale, che prevedano un impatto socio-economico misurabile, che presentino un elevato grado di fattibilità nel medio periodo e che prevedano un quadro finanziario che integri risorse pubbliche dei vari Assi e dei vari Fondi e una sinergia tra investimenti pubblici e privati.

Di conseguenza, i progetti del tutto autonomi dei singoli Enti avranno minori possibilità di essere finanziati.

Erano presenti per l’Amministrazione provinciale il presidente Massimo Rossi, l’assessore alle Politiche comunitarie Nino Capriotti, il Dirigente alle Politiche comunitarie Giampaolo Paoletti, il Dirigente esperto UPI per i Fondi strutturali Gianni Della Casa, il funzionario Lorella Bovara dell’Ufficio Europa. Erano altresì presenti gli Assessori provinciali Olimpia Gobbi e Avelio Marini (che hanno illustrato due dei tre ambiti prioritari di progetto individuati dalla Provincia), l’Assessore Massimo Marcaccio, neo Presidente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, gli Assessori Licia Canigola e Ubaldo Maroni, il Dirigente del servizio trasporti Mario Nobile.

All’importante riunione hanno partecipato ben 26 amministrazioni comunali rappresentate da Sindaci o Assessori. Presente anche l’Associazione degli Industriali di Ascoli Piceno. Tutti hanno espresso apprezzamento per le modalità di coinvolgimento diretto degli Enti Locali programmato dalla Provincia. Durante la riunione è stato inoltre evidenziato che gli Enti Locali possono svolgere un doppio ruolo, quello di sensibilizzazione e contatto con le imprese del territorio per stimolarne la progettualità e quello di soggetti promotori diretti di progetti pubblici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 508 volte, 1 oggi)