SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Notte Bianca sambenedettese, ideata nel 2004 da Vincenzo Amato, Radio Azzurra ed Ermanna Tremaroli, torna sabato 28 luglio. Sarà anche la sera della Messa al porto e della processione in mare in onore della Madonna della Marina, la festività religiosa principale della città.
«Ci sono diversi target di persone a cui andare incontro», commenta l’assessore al Turismo Domenico Mozzoni.
«Una manifestazione che funziona perché è partita dal basso, oggi è la Notte Bianca più grande delle Marche», sostengono i commercianti.
La Notte Bianca è un contenitore di eventi che vede come elemento principale l’apertura degli esercizi commerciali del centro fino alle 6. Con il passare delle ore si abbassano anche i prezzi.
Ma non c’è solo la festa del commercio. La novità principale di questa edizione è la grande discoteca all’aperto sulla spiaggia più a nord di San Benedetto, vicino al Monumento al Pescatore. La direzione artistica di Gianni Schiuma presenta una nottata con Dj Set e Live Performance dal titolo “A piedi nudi aspettando il sole”; la cooperativa Piceno Food&Beverage allestisce in spiaggia cinque stand con bar e pizza cotta al forno a legna.

Le palestre di zona e le scuole di ballo si esibiscono fra viale Secondo Moretti e le strade limitrofe, i parrucchieri e le estetiste lavorano all’aperto. Ci saranno artisti di strada e la serata finale del Festival dell’Adriatico in piazza Giorgini (ospiti Gatto Panceri e Mauro Di Maggio) con il “Voci Nuove premio Alex Baroni”; a seguire il concerto dei Tree Gees, band cover dei Bee Gees; da mezzanotte in piazza Cesare Battisti il quintetto classico femminile del Nino Rota Ensemble con la fuoriclasse del violoncello Daniela Tremaroli, sambenedettese dalla luminosa carriera italiana e internazionale; l’Accademia del Musical diretta da Ermanno Croci in piazza Garibaldi, con l’esibizione di artisti da tutta Italia.
Per quanto riguarda l’enogastronomia, l’isola delle alici scottadito (via Mazzocchi), l’isola delle pennette all’arrabbiata (piazza Giorgini), l’isola della salsiccia e della porchetta (piazza Garibaldi), l’isola dei gamberi fritti (piazza Matteotti). In via Montebello ci sarà il taglio di una maxi torta. Alle sei, invitano gli organizzatori, tutti in acqua a fare il bagno.
Per quanto riguarda la viabilità, nelle strade del centro non interessate dagli spettacoli ci saranno aree di sosta riservate ai residenti. Gratuiti i parcheggi dello stadio Riviera delle Palme, il parcheggio dell’ospedale civile e il sotterraneo in piazza Nardone, Il consiglio è percorrere la statale adriatica per raggiungere San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.265 volte, 1 oggi)