ASCOLI PICENO – E’ stata una domenica di super lavoro per i Vigili del Fuoco del capoluogo di provincia, intervenuti ben tre volte sul monte dell’Ascensione, a Montemonaco e Arquata del Tronto. In località Colonnata, vicino Venarotta, le fiamme sono divampate all’alba e hanno tenuto impegnati i pompieri fino a pomeriggio inoltrato. L’alta temperatura e il vento secco hanno ostacolato le operazioni di spegnimento. In tutti i casi a bruciare sono state aree boschive e sterpaglie.
Lungo la costa sambenedettese nel pomeriggio del 22 luglio un Canadair aveva cominciato a prelevare acqua dal mare per dirigersi verso il monte dell’Ascensione e coadiuvare le operazioni antincendio. Il velivolo però è dovuto rientrare alla base dopo poco tempo, pare per un malore accusato dal pilota.
L’ultimo incendio a svilupparsi è stato quello di Montemonaco. Fino alle 20 circa di domenica i Vigili del Fuoco di Ascoli erano ancora impegnati a spegnerlo, con l’aiuto di due autobotti giunte in soccorso da San Benedetto del Tronto e Fermo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.446 volte, 1 oggi)