TERAMO – La Guardia di finanza di Teramo ha smantellato una centrale di riproduzione abusiva di cd, dvd e capi di abbigliamento. I finanzieri hanno sequestrato a Martinsicuro oltre 50mila dvd e cd contraffatti, 120mila custodie e locandine per confezionare i supporti e 36 masterizzatori distribuiti su tre ‘torri’, oltre a qualche migliaio di capi di abbigliamento contraffatti, per un valore complessivo di 600mila euro.

Nel corso dell’operazione sono stati denunciati due senegalesi. All’individuazione dell’organizzazione si è pervenuti a seguito di indagini e dei numerosi sequestri operati dai finanzieri della Compagnia di Giulianova sul litorale teramano. Nonostante vari interventi repressivi, i venditori erano sempre ben approvvigionati di materiale.
I prodotti contraffatti erano destinati, con ogni probabilità, al mercato illegale della costiera abruzzese e marchigiana.

I militari hanno accertato l’ottima qualità del materiale sequestrato e l’avanzato livello tecnologico degli strumenti di duplicazione utilizzati.
I due senegalesi, uno dei quali sprovvisto di permesso di soggiorno, sono stati denunciati per violazione alla legge sul diritto d’autore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)