SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama Mirko Antenucci l’oggetto del desiderio della Sambenedettese. L’attaccante, molto apprezzato sia da mister Guido Ugolotti che dal direttore sportivo Maurizio Natali, rappresenterebbe la soluzione ideale nell’eventualità (molto probabile) che Daniele Morante si accasasse altrove.
Sul giocatore, legato al Giulianova da un contratto che scade nel giugno 2008, c’è però il Catania e molte altre squadre di serie C. Compresa la Samb, che sta lavorando per qualsiasi soluzione: comproprietà, acquisizione dell’intero cartellino e prestito nel caso in cui gli etnei dovessero davvero chiudere l’operazione.
«Mi sono sentito già diverse volte con Natali – ammette il diretto interessato – l’ultima delle quali giovedì. So della sua stima e di quella di Ugolotti: non posso che esserne lusingato. San Benedetto è una delle migliori piazze dell’intera C, dunque un eventuale trasferimento nelle Marche lo accetterei volentieri. Mi hanno consigliato di venire sia Palladini che Visi. Al momento però la mia situazione non si è ancora definita».
Antenucci, che a settembre spegnerà 23 candeline, l’anno scorso a Giulianova ha disputato una delle sue migliori stagioni, mettendo a segno 11 gol (in precedenza aveva segnato 2 sole reti con la maglia dell’Ancona, stagione edizione 2004-2005).
«Sotto il profilo personale è stata un’ottima annata – conferma la punta di Termoli – ma dopo una retrocessione è difficile parlare di bilancio positivo. Spero, qualunque sia la mia destinazione, di ripetermi. Ma soprattutto mi auguro che entro la prossima settimana sia tutto deciso, anche perché in agosto (dal 1° al 20, nda) sarò in Tailandia per le Universiadi».
«L’unica cosa certa in questo momento – conclude l’attaccante molisano – è che lascerò Giulianova: restare non converrebbe né al sottoscritto né alla società». La Samb, ovviamente, questo lo sapeva già.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.295 volte, 1 oggi)