GROTTAMMARE – Continua a perdere pezzi il Grottammare: dopo Pulcini (Sangiustese), Del Moro (Civitanovese), Ionni (Maceratese), Napolano (San Marino), Laino (Salernitana) e Iampieri (a metà tra Giulianova e San Nicolò), sveste il biancazzurro anche Gabriele Puglia, promettente centrocampista di fascia classe 1987.
Il giocatore si è accordato con l’Ancona (C1), club con il quale ha firmato un contratto biennale. Puglia lascia Grottammare dopo due stagioni molto positive – leggi 57 presenze condite da 4 gol – che gli sono valse le attenzioni di tante squadre di categorie superiori e la convocazione nella Rappresentativa di serie D.
«La trattativa si è chiusa nel giro di un paio di giorni», rivela il diesse biancazzurro Pino Aniello. Che aggiunge: «Siamo molto contenti per il ragazzo, che è stato di parola: avrebbe lasciato la squadra solo nel caso in cui gli fosse arrivata un’offerta di una società di terza o quarta serie. Un grande in bocca al lupo a un giocatore che ha dato tanto per questa maglia».
Puglia ritroverà la C1 a distanza di tre stagioni: nel campionato 2004-2005 infatti il centrocampista collezionò tre “gettoni” nelle file del Giulianova.
CHI SARA’ IL PROSSIMO? Con la situazione di incertezza che vive il sodalizio del patron Amedeo Pignotti, c’è il rischio concreto che presto qualche altro giocatore possa lasciare Grottammare. Due su tutti: il difensore Simone Oddi, richiesto con insistenza dall’Elpidiense Cascinare e il portiere Edoardo Domanico, sulle cui tracce c’è l’ambizioso Fano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.354 volte, 1 oggi)