SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ritorno di fiamma della Samb per il centrale difensivo Dario Donadoni. Il direttore sportivo Maurizio Natali ha offerto un triennale – in precedenza si stava lavorando sulla base di un accordo per 2 anni – al giocatore dell’Albinoleffe.
La società bergamasca è disposta a cederlo – tanto che alle sue costole ci sono pure Cremonese e Monza – c’è ora da convincere lo stesso Donadoni, che manco a dirlo ha un ingaggio piuttosto importante (dovrebbe aggirarsi sui 70 mila euro all’anno).
La Samb aspetta adesso la risposta dal procuratore Giovanni Branchini; nel caso in cui dovesse essere negativa, probabilmente si deciderà di aspettare almeno una settimana prima di pensare a eventuali contromosse, magari in attesa che si liberi qualche giocatore o che le pretese di Donadoni diminuiscano. Restano comunque assolutamente percorribili le piste che conducono a Movilli (Ivrea), Bonfanti (Novara) e Piccioni (Sassuolo).
CENTRALE GIOVANE Insieme a un difensore esperto il diesse Natali vorrebbe affiancare a Camisa un altro giovane. Potrebbe essere Andrea Servi (23 anni). L’ex Giulianova, che a Cesenatico sta ultimando la riabilitazione dopo il brutto infortunio (tibia e perone) che l’anno scorso gli ha pregiudicato la stagione, raggiungerà i rossoblu nel ritiro di Montecopiolo a fine mese.
Allo stesso Servi, qualora lo staff tecnico dovesse appurare che si è completamente ristabilito, verrà poi fatta una proposta. Il giocatore peraltro è molto stimato da mister Ugolotti, che lo ha avuto nelle giovanili della Roma.
TERZINO SINISTRO Si sta sondando il terreno con l’Inter, che ha già dato il portiere Bindi, per il 20enne terzino sinistro della Primavera campione d’Italia, Simone Fautario, per il quale però ci sono diverse società di serie C interessate. Lo stesso Fautario sembra peraltro che voglia restare al Nord. Insomma, un’operazione difficile, anche se la Samb vorrà provarci fino all’ultimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 714 volte, 1 oggi)