SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ennesimo capitolo della telenovela Daniele Morante. Insieme a Taranto, Padova, Gallipoli, Foggia – i satanelli nella serata di lunedì sono ritornati alla carica formulando un’ulteriore offerta al diesse rossoblu Maurizio Natali – e Cisco Roma (proprio i capitolini sarebbero disposti a fare all’atttaccante il contratto più ricco), ora pare siano in fila anche Cesena e Triestina.
E se il procuratore del giocatore Gaetano Fedele continua – lo fa ormai da giorni – a trincerarsi dietro a un «non ci sono novità» (di facciata), ci pensa il presidente Gianni Tormenti ad aggiornarci sulla situazione che fa capo all’ex Pro Vasto.
«Qualora il giocatore prendesse una decisione, perché alla fine è la sua volontà quella che conta più di tutti, potremmo anche concludere la cessione entro la settimana». In soldoni: prima che la squadra parta per il ritiro. Sarebbe probabilmente la soluzione migliore per tutti.
«Si sono fatte sotto anche alcune società di B», ha proseguito l’imprenditore di Martinsicuro. Quasi certamente Cesena e Triestina. Quel che è sicuro in ogni caso è che per venerdì è stato fissato l’ennesimo incontro con Morante e il suo procuratore.
«Da parte nostra – spiega Tormenti – non possiamo competere con le cifre che gli propongono Padova e Foggia per esempio, potremmo al limite fare un piccolo sforzo, ma le cifre sarebbero comunque divergenti. Venerdì vorremmo capire quali sono le intenzioni del giocatore. Mi pare che finora abbiamo fatto il possibile. Se parte per il ritiro? Se non lo cediamo sì, è sotto contratto quindi è obbligato a unirsi ai compagni di squadra».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.164 volte, 1 oggi)