SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come ogni estate spiagge, lungomare e strade del centro vedono la presenza di una forma di commercio parallela e spesso concorrenziale rispetto a negozi, chioschi e supermercati.
«La Polizia Municipale ha tra i suoi compiti quello di salvaguardare il commercio e le attività che lo svolgono legalmente adempiendo alle prescrizioni previste dalla legge, non ultima quella in materia fiscale», ricorda il capogruppo di Forza Italia Bruno Gabrielli.
Che fare di fronte al fenomeno arci noto dei “Vu cumprà”? Tollerare o reprimere?
Per il capogruppo di Forza Italia si tratta di «un serio problema di ordine pubblico legato all’immigrazione clandestina e alla sicurezza dei cittadini. Nella passata stagione due Vigili Urbani sono stati aggrediti in spiaggia da dei “vu cumprà” riportando serie ferite. Il personale di Polizia Municipale spesso è inadeguato per manifesta inferiorità numerica o per la mancanza di un’addestramento specifico per affrontare forme delinquenziali».
Nell’interrogazione del capogruppo azzurro che verrà presentata in consiglio comunale si fa cenno al bisogno di dotare la Polizia Municipale di strumenti per la repressione e il controllo del fenomeno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)