SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È iniziata oggi, lunedì 16 luglio, per un periodo di tre mesi (rinnovabili per ulteriori 12) e una retribuzione netta di mille euro al mese, la già annunciata collaborazione di quattro giovani tecnici con l’ufficio Assetto del territorio del Comune di San Benedetto, per i seguenti progetti: a) il censimento delle strutture ricettive, in vista dell’ampliamento volumetrico del 20% previsto dall’art. 19 del Testo unico regionale sul turismo, (L.R. 9/2006); b) censimento delle aree “D1” e “D2”, ovvero le aree produttive della zona di via Pasubio e dell’Albula; c) censimento del patrimonio edilizio degradato; d) censimento del patrimonio pubblico, ai fini di una possibile riqualificazione e maggiore accessibilità per il pubblico (non solo comunale, ma anche di altri enti pubblici).
Si tratta dell’arch. Massimiliano Baquè (33 anni, da Arezzo), dell’arch. Sara Camertoni (28 anni, Fabriano), dell’ing. Cinzia Pulcini (27 anni, Martinsicuro) e dell’arch. Stefano Spuria (31 anni, Ascoli Piceno), reclutati tramite un bando pubblico, con la formula “co.co.pro.” (“contratti di lavoro a progetto”).
I quattro sono stati presentati e ricevuti questa mattina al sindaco Gaspari (titolare della delega all’Urbanistica) e al presidente del Consiglio comunale Giulietta Capriotti. Nei prossimi giorni verranno presentati anche alle associazioni di categoria e agli operatori, che vedranno censite le proprie strutture nei prossimi mesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 866 volte, 1 oggi)