SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un monologo tutto azzurro. La Nazionale italiana di pattinaggio, nel corso dei Campionati Europei riservati alle categorie Cadetti e Junior che si sono svolti dal 7 al 14 luglio ad Herde, in Olanda, ha sbaragliato la concorrenza mettendo al collo 63 medaglie (29 ori, 19 argenti e 15 bronzi). Il Belgio, secondo classificato, ne ha guadagnate appena 18.
E a rimpinguare le fila della pattuglia tricolore ben cinque atleti di San Benedetto: Davide Amabili, della Riviera delle Palme Skating in Line, e quattro della Pattinatori Sambenedettesi, vale a dire Giuliana de Blasio, Francesca Liberati, Andrea Vallorani e Riccardo Bugari.
I nostri si sono fatti onore mettendo la firma su 8 dei 29 ori complessivi. Tre invece i bronzi portati a casa dai pattinatori della città delle palme. Protagonista indiscusso Riccardo Bugari (categoria Junior), vincitore di tre ori – nei 15.000 metri a eliminazione sui pista, nella 5.000 americana (peraltro assieme all’altro sambenedettese Davide Amabili) e nella 3.000 americana – e di un bronzo nella 20.000 a eliminazione.
Altrettanto bene ha fatto Giuliana De Blasio (Cadetti), che ha messo al collo tre ori: nella 5.000 punti su strada, nella 3.000 punti su pista e nella 3.000 americana (con la compagna di squadra Francesca Liberati).
Le restanti medaglie portano la firma di Andrea Vallorani (Cadetti) – primo nella 3.000 americana e terzo nella 10.000 a eliminazione e nella 5.000 eliminazione su pista – e di Davide Amabili (Junior), oro nella 20.000 a eliminazione.
Il prossimo impegno internazionale per gli atleti di casa nostra coinciderà con i Campionati Europei riservati alle categoria Senior che si disputeranno in Portogallo dal 23 al 29 luglio.
Nella terra lusitana vedremo all’opera Laura Lardani, Denise Traini e Claudio Naselli, tutti e tre della Pattinatori Sambenedettesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.102 volte, 1 oggi)