GROTTAMMARE – È stato ufficialmente aperto il nuovo sottopasso ferroviario: «Molte le autorità intervenute a conferma del fatto che siamo una comunità attiva, che fa onore al territorio». Esordisce così il Presidente della Provincia Massimo Rossi nel suo discorso di presentazione del nuovo progetto inaugurato ieri, sabato 14 luglio.

A questa quarta grande inaugurazione degli ultimi giorni – ricordiamo Viale Colombo, Teatro delle Nuove Energie, il quartiere San Martino – presenti molte autorità: il Sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, il Sindaco di Ripatransone Paolo D’Erasmo, l’Assessore provinciale Ubaldo Maroni, il Sottosegretario Pietro Colonnella, e ovviamente il Sindaco di Grottammare Luigi Merli, il vice sindaco Fausto Tedeschi e tutti coloro che hanno lavorato nella realizzazione.

«Abbiamo incontrato durante il cammino – ha spiegato il Sindaco Luigi Merli – persone in gamba ma anche molta burocrazia: se è stato un caso “fortuito” che l’opera potesse essere stata realizzata quest’anno – il Comune che in lista era prima di noi si è ritirato – è anche vero che abbiamo dovuto lottare, ad esempio, con la burocrazia delle Ferrovie. Solo per far rallentare i treni abbiamo pagato 90.000 euro».

Il sottopasso ferroviario, come è stato ricordato, è solo uno dei passi che sono stati progettati: è infatti prevista una fermata con tanto di pensilina, per poter collegare anche con il treno le varie zone della città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.034 volte, 1 oggi)