SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Monumento ai Caduti e Dispersi in Mare, sulla banchina Malfizia del porto peschereccio, nella serata del 16 luglio a partire dalle ore 21,15 sarà scenario e palcoscenico del recital “Ulisse un marinaio un po’ così…”, organizzato dal Circolo dei Sambenedettesi.

L’intento del Circolo è quello di porre l’attenzione su un monumento troppo a lungo trascurato e che merita una giusta rivalutazione. L’opera, intitolata “Il mare, il ritorno” dello scultore Paolo Annibali, è il prodotto di un bando di concorso nazionale promosso dal Circolo dei Sambenedettesi nel 1997 in collaborazione con le Associazioni dei pescatori, con la Capitaneria di porto e l’Ente comunale, con rappresentanti di categorie imprenditoriali e professionali della città. L’evento vuole in un certo senso celebrare il decennale dell’opera a partire dalla fase ideativa.

Il recital dedicato a Ulisse accosta la figura del pescatore e del marinaio a quella mitologica dell’eroe di Omero, spinto in mare dall’ansia di conoscenza, senso dell’avventura, forte sentimento della patria e della famiglia, desiderio struggente del ritorno.

Quello che si propone con “Ulisse, un marinaio un po’ così…” è appunto un percorso letterario alla ricerca di Ulisse. Gli attori della Ribalta Picena daranno voce a Pascoli, D’Annunzio, Gozzano, Saba, Pavese, Ovidio, Giono, Kavafis e a testi di scrittura più contemporanei. Il fascino del mare, evocato dalle musiche a tema, si esprime anche attraverso la voce dei bambini delle quinte elementari della Zona Nord in una filastrocca dedicata alle onde. Le onde sono protagoniste del balletto ideato da Monica Domizi per questa specifica circostanza.

Uno spettacolo composito che vivrà sulla scena del Monumento ai Caduti e Dispersi del mare, cui vuole rendere omaggio, e che avrà come sfondo suggestivo il porto con le sue luci e con le barche dondolanti nel riposo notturno.

In occasione del Recital sarà donato agli spettatori un piccolo libro che ripropone il percorso letterario intervallato con immagini del Monumento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 474 volte, 1 oggi)