SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ultime di mercato in casa Samb: incassato il “no” di Giorgino arriva il “ni” di Alessandro Camisa.
In realtà il difensore del Lecce avrebbe dato la sua disponibilità a firmare il contratto che lo legherà alla Samb (arriverebbe in prestito), ma, visto che l’affare si trascina ormai da diverse settimane, la prudenza è d’obbligo.
Riassumiamo: anche Camisa, come il centrocampista Giorgino, nei giorni scorsi aveva chiesto un ritocco dell’ingaggio pattuito al momento dell’accordo tra il suo procuratore e la dirigenza rossoblu. Il motivo? Probabilmente le avance (tradotto: più soldi) della Paganese che però giovedì sera ha annunciato l’acquisto del centrale difensivo del Manfredonia Roberto De Giosa.
La novità in casa della matricola campana in buona sostanza ha tolto dall’incertezza Camisa, pronto adesso – lo dovrebbe fare la prossima settimana – a dire di sì alla Samb.
SI CERCA UN ALTRO CENTRALE Dopo l’addio dell’argentino Manuel Landaida il direttore sportivo Maurizio Natali e mister Ugolotti non possono accontentarsi del solo Camisa. L’obiettivo è un altro centrale.
Sembra sfumato l’arrivo di Davide Moi del Foggia: c’era l’accordo con i satanelli, che avrebbero concesso gratuitamente la metà del suo cartellino, ma il giocatore continuava a tergiversare. Natali sentenzia: «Ci siamo stufati di aspettarlo. Guardiamo altrove».
Non mancano le alternative: in cima alla lista delle preferenze il solito Mario Donadoni dell’Albinoleffe, seguito a ruota da Morris Molinari del Lanciano. Interessano anche Bonfanti (Novara), Perfetti (Pro Patria), Stendardo (Cremonese), Belotti (Pergocrema) e Movilli (Ivrea).
VARRIALE: NESSUNA NOVITA’ Nessuna novità. Sembrava ci fosse stato un nuovo contatto tra le parti, ma la Samb è rimasta sull’offerta fatta a suo tempo: annuale alla stessa cifra dell’anno passato.
«Sono dieci giorni che, a parte il mister, non sento nessuno della società», ha detto il terzino sinistro. «E’ la prova che non c”è nessun interesse a tenermi. Mi dispiace perché ho aspettato tre mesi e sono rimasto con un pugno di mosche in mano».
Interessate all’ex Olbia il Benevento, il Venezia e il Portogruaro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.199 volte, 1 oggi)