ASCOLI PICENO – Con una decisione improvvisa quanto sorprendente ha deciso di lasciare il proprio incarico il giudice del processo che vede imputato il rom Marco Amhetovic per la morte di quattro adolescenti avvenuta lo scorso 23 aprile ad Appignano del Tronto. Il magistrato lo ho comunicato attraverso una lettera al presidente facente funzione del Tribunale di Ascoli.

Il dott. Emilio Pocci ha scelto di astenersi forse a causa delle polemiche sorte per un’intervista, pubblicata su un quotidiano locale, in cui il magistrato è sembrato prefigurare già l’esito del giudizio con una condanna certa per l’imputato.
Un colpo di scena che alimenta ulteriormente il clima di forte tensione che si respira sin dall’inizio del processo, aperto lunedì 9 luglio e subito rinviato al 17 settembre.

Il presidente facente funzione, Giuseppe Marangoni, ha già nominato il sostituto: sarà il giudice Marco Bartoli a giudicare Ahmetovic, che deve rispondere dell’accusa di omicidio colposo plurimo ai danni di Eleonora Allevi, Alex Luciani, Davide Corradetti e Danilo Traini, travolti e uccisi dal furgone del rom mentre a bordo dei loro motorini andavano a prendere un gelato nella vicina Castel di Lama.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.162 volte, 1 oggi)