SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama Giacomo Bindi, ha compiuto 20 anni lo scorso 2 gennaio e l’anno passato ha vestito la maglia del Varese (C2/A). Potrebbe essere lui il nuovo portiere della Sambenedettese.
L’estremo difensore toscano, di proprietà dell’Inter, che l’estate scorsa lo aveva girato in prestito al club biancorosso, sostituirebbe Andrea Consigli, ma soprattutto scalzerebbe Salvatore Sirigu del Palermo (anche lui classe 1987), vero e proprio “pallino” di mister Ugolotti e sul quale si sono fiondate diverse società.
«Non possiamo aspettare ancora – sintetizza il direttore sportivo rossoblu Maurizio Natali – Mi ha chiamato l’agente di Bindi, Silvano Martina, e pare ci sia la possibilità che l’Inter ci ceda il ragazzo. Da valutare però con quale formula. Domani vedremo di chiudere la trattativa».
Per la cronaca segnaliamo che il Palermo ha girato al Varese l’ex Samb Pietro Tripoli.
IL GIORNO DI ROMANELLI E CARBONI Martedì intanto potrebbero arrivare le firme del centrocampista del Lanciano Valerio Carboni e dell’attaccante del Bari Cristian Romanelli, due operazioni definite la scorsa settimana all’Ata Quark Hotel di Milano.
SUMMIT DI MERCATO Sempre domani Natali e mister Ugolotti faranno il punto della situazione: i due si incontreranno a Reggio Emilia – il diesse rossoblu stasera, lunedì, parteciperà al memorial dedicato al compianto Giuliano Fiorini che si terrà a Budrio, vicino Bologna – per definire le prossime mosse di mercato.
Le priorità? Il portiere (Bindi, come detto), un terzino (i Primavera Enow, della Sampdoria, e Fais, dell’Inter, ma anche i due ’86 del Pescara Vitale e Vicentini), un centrale difensivo (Donadoni, Molinari e Moi i papabili) e gli esterni di centrocampo (tanti nomi: Boldrini, Soddimo, Mancino e Pacilli).
Di certo il 22 luglio, nel ritiro di Montalto Marche, dove la Samb suderà in vista del campionato, arriveranno dei giocatori in prova. Tra questi il 23enne difensore Andrea Servi, da due stagioni a Giulianova e in precedenza a Salerno e Vittoria.
PREPARATORE DEI PORTIERI Presto potrebbe essere sciolto il nodo che fa capo al sostituto di Mariano Coccia, passato al Palermo. La corsa dovrebbe essere a due (entrambi peraltro sono degli ex): Massimo Colucci oppure Massimo Persico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.993 volte, 1 oggi)