SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Centralità del paziente, prevenzione, qualità assistenziale, umanizzazione dell’assistenza. Questi, secondo l’assemblea territoriale di Cittadinanzattiva, gli obiettivi che la Regione Marche dovrebbe perseguire nel nuovo Piano Sanitario Regionale.
«Chiediamo che nel nuovo PSR – afferma l’associazione – venga attuato tutto ciò che faccia riemergere “la centralità del paziente” al di fuori della tanto sbandierata aziendalizzazione dove la perfezione degli atti formali spesso non collima con la soddisfazione dei bisogni dei cittadini e degli ammalati».
Cittadinanza invita la Regione a bandire le logiche politiche a vantaggio della qualità delle prestazioni: «Il cittadino non può rimanere vittima degli sprechi sanitari oppure di alcune discutibili professionalità. La Regione Marche deve responsabilmente vigilare e verificare la qualità dei servizi erogati dalla prima all’ultima struttura pubblica e privata».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)