MONTEPRANDONE – All’interno del ricco programma estivo del comune di Monteprandone ha trovato posto, ormai da due anni, la manifestazione “La Cucina dello Spirito”, nata da un’idea dell’associazione monteprandonese “I Sapori del Piceno” che raccoglie al suo interno ristoratori e produttori di vino ed olio di Monteprandone.

Gli appuntamenti si svolgeranno dal 7 al 27 luglio. Alla conferenza di presentazione, padrona di casa la presidente dell’associazione Ermetina Mira la quale si è ritenuta soddisfatta di quanto realizzato in questi due anni di manifestazioni ed ha aggiunto, rivolgendosi chiaramente a chi opera nel turismo da decenni, che la sua associazione può vantarsi del merito di raccogliere le diverse realtà commerciali e ricettive del territorio e non di dividere come succede altrove in quanto l’intento unico è quello di far conoscere a tutti Monteprandone.

I sindaci di Monteprandone e Monsampolo del Tronto, Menzietti e Schiavi, hanno espresso anche loro parole di apprezzamento e in particolare il primo cittadino di Monsampolo che si è trovato subito disponibile a partecipare anche per quest’anno. “E’ stato bello aver fatto parte di questa manifestazione lo scorso anno – aggiunge il Sindaco Schiavi – perchè sono stati diversi i turisti che hanno preso parte agli appuntamenti organizzati nel nostro comune”.

Anche per questa edizione la “Cucina dello Spirito” partirà da Monsampolo sabato 7 luglio alle ore 17 presso il Chiostro di San Francesco con la degustazione di dolci conventuali e vini passiti curata dall’esperto Pierpaolo Rastelli.

Si replica poi domenica 8 luglio alle ore 20.30 con la “Cena nel Chiostro” sempre nel convento di San Francesco a Monsampolo; il weekend successivo ci si trasferisce a Monteprandone dove sabato 14 luglio dalle ore 15 presso la sala comunale ci sarà l’esposizione dei tessuti artigianali realizzati dalle Suore Benedettine del Monastero di Sant’Angelo in Pontano. Alle ore 20.30 cena itinerante lungo il Centro Storico di Monteprandone con piatti di origine monastica abbinata ad una visita al patrimonio artistico e architettonico comunale.

Domenica 15 luglio, dalle ore 17.30 presso il Palazzetto Parissi, il convegno dal titolo “Riflessioni tra chiostro e dispensa: saperi e culture del cibo nella tradizione monastica” a cura di Tommaso Lucchetti, storico della gastronomia e dell’arte della convivialità.

Il programam si chiuderà venerdì 27 luglio con la degustazione delle birre trappiste nella sala comunale alle ore 17.30 e poi gran finale la sera con la “Cena nel Chiostro” nel convento di S. Giacomo della Marca.

L’altra novità che caratterizza l’edizione di quest’anno è rappresentata dalla realizzazione di un ricettario illustrato dal giornalista ed esperto Stefano Greco il quale ha spiegato come la tradizione monastica si debba intendere come contaminazione della stessa dovuta alle differenti località di origine dei religiosi.

Nell’occasione erano presenti inoltre il vice Presidente della Regione Marche Luciano Agostini il quale ha avuto anche lui parole di elogio per il progetto portato avanti dall’associazione “I Sapori del Piceno” ed esorta i centri come Monteprandone a puntare molto sul turismo religioso attenendosi alle Vie di San Giacomo che coinvolgono vie importanti come la Lauretana e la Salaria.

L’assessore provinciale al turismo Avelio Marini ha invece colto l’occasione di ricordare che “La Cucina dello Spirito” è stata inserita nel circuito delle Cucine Tipiche Locali la quale, insieme ad altri progetti come La Cucina delle Erbe Spontanee, delle Fate e dei Briganti, rappresenta il patrimonio enogastronomico del nostro territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 924 volte, 1 oggi)