GROTTAMMARE – Sbarca nel Piceno la prima festa nazionale dedicata al biologico e lo fa a Grottammare, dal 13 al 15 luglio. L’altra campagna: è questo il nome del primo bio-festival promosso dal settimanale Carta, dall’AIAB (Associazione italiana per l’agricoltura biologica), in collaborazione con la Provincia di Ascoli Piceno e con il Comune di Grottammare. La festa, che non vuole essere né una fiera, né una sagra, proverà ad unire due significati di convivialità: incontrarsi intorno ad un tavolo ed immaginare rapporti diversi tra comunità e territori.
«L’altra campagna si tocca, si mangia, si pratica e ci dà le idee per costruire un’altraeconomia piacevolmente tangibile, commestibile profumata»: con queste parole il presidente dell’AIAB, Andrea Ferrante, ha aperto la conferenza stampa di presentazione della tre giorni grottammarese, tenutasi a Roma, presso gli uffici capitolini della Regione Marche: denso il programma e per tutti i gusti e le età.

L’inaugurazione si terrà venerdì 13, alle ore 17, in piazza Kursaal, con la presenza del Sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali, Stefano Boco. Vi sarà un prologo nella mattinata di venerdì, con un incontro-dibattito sul tema del “biologico nella ristorazione collettiva”. A seguire, apertura del mercato “Bio d’Italia” (sul lungomare centro) ed, alle ore 18, presso le logge di piazza Peretti, l’AIA per un rendez vous dedicato alla “difesa della terra, la buona tavola, il commercio alternativo del biologico in Italia”. Alle 20, apertura dell’area ristorazione con la CenaBio “Magnacarta“. Menu rigorosamente fatto con prodotti dell’agricoltura biologica (vincisgrassi all’ortica, arrosto al forno con rucola, grana e pomodorini e molto altro ancora, il tutto al prezzo di venti euro, qualora si volesse degustare il menù completo).
Alle 22:30, grande concerto, gratuito, con Frakie Hi NRG Mc, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottammare nella spiaggia libera, a nord, tra Grottammare e Cupra Marittima.
Tornando al programma, intensa anche la giornata di sabato 14 luglio. Già alle ore 9 è prevista l’apertura del mercato dedicato ai prodotti bio provenienti da tutta Italia. Per pranzo, pizze bio a volontà. Dopo di che, altro importante incontro di riflessione previsto alle 17:30 presso le logge di piazza Peretti, con relatori di caratura nazionale. Il titolo del dibattito sarà “Il Cortile” e ci si focalizzerà sulle comunità e sulla tutela del territorio. Invitati comitati, reti e movimenti sociali. Alle 18:30, spazio dedicato ai bimbi con un accattivante laboratorio imperniato sulla lavorazione dei formaggi.
La giornata conclusiva di domenica 15 luglio si aprirà come sempre con il mercato “Bio d’Italia” per proseguire con un interessante laboratorio sul mare, proposto dall’Associazione culturale Mondo Marino. Alle 18, spettacolo teatrale di Ulderico Pesce, dal titolo “Storie di scorie” (il racconto della battaglia di Scanzano Jonico e delle tante storie nascoste sull’utilizzo del nucleare in Italia). Alle 19, attesissimo laboratorio sulla “BioPizza” a cura dell’Associazione Pizzaioli Marchigiani. Un’occasione per imparare l’arte della preparazione della pizza. Alle 20, consueta cena bio stavolta dedicata allo “Zibaldone” ovvero al Fricantò bio. La chiusura della tre giorni si terrà in piazza Fazzini.

Grande merito per aver portato la tre giorni bio a Graottammare va all’Assessore provinciale all’Agricoltura, Avelio Marini: «Questo è il giusto riconoscimento per quanto e per come si sta lavorando sul fronte del biologico nella Provincia di Ascoli Piceno».

Tutte le informazioni ed il programma dettagliato delle iniziativa lo si può trovare sul sito http://www.laltracampagna.org/ (info@laltracampagna.org). Attivo anche un numero verde nazionale 800 032 667.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)