SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Proviamo ad allargare i termini della question parcheggi blu del lungomare. Occorre alleviare i disagi arrecati ai residenti e preparare il terreno per il 2008, perché la soluzione realizzata finora è stata approssimativa». A esprimersi così il consigliere comunale dell’Udc Giuseppe Nico, cofirmatario con il suo partito di una mozione per istituire parcheggi gratuiti per coloro che risiedono nel quadrilatero formato da mare, ferrovia, via Mare e torrente Albula.
La mozione, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale, prende atto del fatto che si stanno realizzando aree di parcheggio alternative come quella sotto i piloni dell’Ascoli-mare, «utili per i flussi turistici dalle zone interne», ma che non rappresenterebbero però alcun beneficio per i residenti sul lungomare.
Inoltre, si legge nella mozione, l’istituzione di bus navetta gratuiti da e per il lungomare avrebbe senso solo per coloro che non trovano parcheggi liberi gratuiti nelle zone residenziali a est della ferrovia adriatica, «ma non risolve i problemi dei residenti, anzi riconosce le loro difficoltà senza risolverle».

Alcuni esponenti del partito, come Alessandra Pignotti, lamentano l’affollamento di via Piemonte e i problemi dei commercianti di quella via: «Anche per colpa delle zone blu la nostra zona commerciale perde clienti a vantaggio dei centri commerciali».

Per vedere l’intervista alla rappresentante dei Giovani Udc Provvidenza Silvano cliccate sulle icone a destra. Tutti i servizi video e audio di Sambenedettoggi.it sono sulla sezione Media Center.
Per il caricamento, qualora la finestra non si dovesse aprire correttamente, ritentare una seconda volta.

Ci scusiamo per la cattiva qualità dell’immagine dovuta a motivi tecnici. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.932 volte, 1 oggi)