SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è concluso l’11° edizione di “Scultura Viva”, la rassegna di scultura tornata ad abbellire il molo di San Benedetto.

I sette artisti giunti quest’anno – di solito otto ma in questo caso sette perchè il bielorusso Uladzimir Pantsialeyeu non ha potuto raggiungere i colleghi per ragioni di salute – hanno contribuito a far arrivare le sculture presenti nella splendida camminata del molo al considerevole numero di 88.

Sabato 30 giugno le opere sono state presentate alla cittadinanza: l’irlandese James Gannon ha realizzato “Jasc”, la portoghese Filomena Almeida “Panchina da contemplazione”, la spagnola Noemi Arrocha Reyes “Chicone”, la belga Anne Cornil “Una via al sole”, gli italiani Gualtiero Mocenni “Un cubo di mare” e Giuseppe Straccia – artista locale – “Cristoforo Colombo” e il russo Yury Tkachenko “L’albero del paradiso”.

Alla cerimonia di chiusura hanno portato il loro saluto Margherita Sorge, assessore alla cultura del Comune di San Benedetto del Tronto, l’assessore provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi e l’architetto Piero Cocchiaro, presidente dell’associazione “l’altrArte”, che organizza da sempre questa iniziativa. Hanno contribuito all’iniziativa il Comune di San Benedetto del Tronto, la Provincia di Ascoli Piceno, la Fondazione Carisap, l’associazione albergatori “Riviera delle Palme”, e la Elettropneumatica, che fornisce il particolare compressore che consente agli artisti di lavorare gli scoli.

Il catalogo di Scultura Viva è disponibile gratuitamente presso l’Ufficio relazioni con il pubblico, pian terreno del Comune, in viale De Gasperi 124, tel. 0735.794433.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 774 volte, 1 oggi)