SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A San Benedetto hanno cominciato la loro splendida carriera e in riva all’Adriatico probabilmente la concluderanno.
Stefano Visi e Ottavio Palladini – ironia della sorte: tutti e due a dicembre spegneranno 36 candeline – l’anno passato compagni di squadra a Giulianova, torneranno a vestire il rossoblu della Sambenedettese. I due giocatori, già in predicato da tempo di fare ritorno alla società che li ha lanciati nel mondo del calcio, in giornata hanno raggiunto l’accordo con il presidente Gianni Tormenti e il direttore sportivo Maurizio Natali.
Contratto annuale per tutti e due. Ma soprattutto: hanno accettato di fare da chiocce a un gruppo che, quasi certamente, sarà giovanissimo.
Se per Palladini – per il quale potrebbe esserci anche un incarico all’interno della società quando avrà appeso le scarpette al chiodo – non ci sono problemi di alcun tipo, per il portiere di Pedaso bisogna prima aspettare che si definisca la situazione a Giulianova, dove il presidente Sandro Quartiglia sembra sul punto di cedere la società a una cordata locale.
«Con la Samb ho raggiunto l’accordo in un secondo – spiega Visi – Ho parlato sia con Tormenti sia con mister Ugolotti e non ci sono problemi: mi sta benissimo partire da secondo, tanto a San Benedetto gli stimoli si trovano comunque. Adesso però aspetto di parlare con qualcuno del Giulianova per “liberarmi”: ho un altro anno di contratto con il club giallorosso e devo rescinderlo prima di poter firmare per la Samb. Speriamo si sistemi tutto al più presto».
Visi tornerebbe in rossoblu a distanza di 5 anni – l’ultima stagione, in C2, nel campionato edizione 2001-02 – mentre per Palladini si tratterebbe di un vero e proprio ritorno alle origini, visto che non indossa la maglia della squadra della sua città dal ’92.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.628 volte, 1 oggi)