SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mercato in casa Samb, tutto fermo o quasi. Non poteva essere altrimenti: il presidente Gianni Tormenti è alle prese con la questione stadio (cliccate QUI), mentre il direttore sportivo Maurizio Natali venerdì ha sbrigato le ultime incombenze relative all’iscrizione del Lanciano.

Da lunedì però il dirigente ferrarese potrà dedicarsi anima e corpo alla Samb. E proprio per la prossima settimana, quando il presidente e il diesse rossoblu saranno a Milano, all’Ata Quark Hotel, sono attese le prime novità.

Detto di Ottavio Palladini, il cui ritorno nella squadra che lo ha lanciato nel mondo del calcio è forse più di una certezza, Natali si concentrerà dapprima sulle conferme di alcuni giocatori che hanno vestito il rossoblu l’anno passato: i Tinazzi, i Varriale, i Santoni e i Landaida per esempio.

Ma in Riviera potremmo rivedere, almeno è quello che vuole la società, Davide Giorgino e Andrea Esposito: il Lecce sembra disposto a dirottarli nuovamente nelle Marche.

Ampie possibilità di rivestire il rossoblu pure per Marco Iovine, nonostante la Samb la settimana scorsa abbia fatto cadere il diritto di riscatto della metà del cartellino del centrocampista cavese.

Un obiettivo – tutt’altro che irraggiungibile – è anche quello di Massimiliano Carlini: il centrocampista di Terracina, tornato a Frosinone, tornerebbe volentieri.

Più complicato il discorso che fa capo al difensore Pietro Zammuto: la Samb ha sì riscatto la metà del suo cartellino dalla Juve, ma il giocatore vuole a tutti i costi giocare in serie B (sembrerebbero pronte ad accoglierlo a braccia aperte Vicenza e Piacenza). Storia trita e ritrita: la Samb non vuole giocatori scontenti…

Per quello che riguarda invece giocatori che non hanno mai vestito la maglia rossoblu, la Samb ha già individuato due obiettivi per ricoprire i ruoli di portiere e attaccante. Il numero uno per la prossima stagione potrebbe essere il terzo del Palermo, ex Primavera rosanero, Salvatore Sirigu (20 anni), che quest’anno con il club siciliano ha collezionato 2 presenze da titolare. Dietro al giovane rosanero sembra farsi strada l’ipotesi di un ritorno di Stefano Visi, sempre però che l’estremo difensore di Pedaso accetti il ruolo di vice.
Altro obiettivo un attaccante, a prescindere dalla partenza o meno di Daniele Morante, che ha solo l’imbarazzo della scelta (Frosinone, Cesena, Rimini, Taranto, Salernitata, Gallipoli e Perugia). Il sogno è il classe ’84 Mirko Antenucci, l’anno passato a Giulianova (11 gol).
Più alla portata una vecchia conoscenza della Samb, Roberto Cazzola, reduce dall’esperienza alla Pro Vasto. Ma a quanto pare il giocatore non piace a mister Ugolotti. Sul taccuino di Natali in ogni caso ci sono anche la punta del Rovigo Guerrino Gasparello – 13 reti l’anno scorso nel girone B di serie C2 – e il giovane attaccante della Primavera del Palermo Devis Curiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.110 volte, 1 oggi)