SPINETOLI – I carabinieri hanno sequestrato un opificio e arrestato due lavoratori di nazionalità cinese, a Spinetoli.

I due uomini sono stati sorpresi a lavorare di notte nel laboratorio e in seguito agli accertamenti degli uomini dell’Arma sono risultati non erano in regola con il permesso di soggiorno. Per loro sono scattate le manette dal momento che erano stati già espulsi dall’Italia.

Denunciato, inoltre, il titolare della ditta, un ventottenne anch’egli di nazionalitàcinese. Stimato in 150 mila euro circa il valore complessivo della fabbrica e della merce.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 454 volte, 1 oggi)