SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna in auge il dibattito politico sulla questione delle consulenze esterne assegnate dall’amministrazione comunale. A sollevare il problema non è l’opposizione bensì Sinistra Democratica, che traccia una serie di riflessioni sul tema i “costi della politica”, che giovedì 28 giugno sarà oggetto di un convegno a Stella di Monsampolo con la partecipazione del Senatore Cesare Salvi.
«Il Comune – si legge in una nota del partito – dovrebbe ricorrere a consulenze esterne solo nel caso in cui occorre attingere a professionalità di elevata competenza tecnica e scientifica, non presenti all’interno dell’organizzazione comunale. Molti degli incarichi conferiti dall’amministrazione comunale sono motivati, però, dall’esigenza di riorganizzare la macchina comunale, ridisegnare settori amministrativi, attivare nuovi servizi, supportare gli uffici comunali nell’attività di pianificazione e programmazione».
Sinistra Democratica lancia un interrogativo sulle competenze dei dirigenti comunali incaricati di svolgere incarichi analoghi a quelli richiesti ai consulenti esterni: «Questi compiti non rientrano nelle funzioni proprie dei dirigenti comunali? Nella sostanza la sensazione è che si ricorra a consulenti esterni per fare ciò che i dirigenti comunali non fanno, o non vogliono fare o non sono messi nelle condizioni di fare.
Chi risponde dell’esito negativo dell’attività svolta dai consulenti esterni? E’ l’interrogativo posto da Sinistra Democratica: «Laddove l’azione dei consulenti esterni sia inefficace e non raggiunga i risultati che ci si aspettava, nessuno ne risponderà, né il consulente esterno, che non è un dipendente comunale, ma neppure il dirigente interno in quanto si tratta di un’attività non rimessa alla sua responsabilità diretta».

«Se si ritiene che l’attuale dirigenza – conclude il Comitato Promotore di Sinistra democratica – non sia all’altezza degli obiettivi che l’amministrazione si è posta, il sindaco non dovrà far altro che esercitare le proprie prerogative, effettuando le opportune rotazioni, conferendo nuovi incarichi ed individuando le professionalità più idonee a ridare efficienza e funzionalità alla macchina comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.461 volte, 1 oggi)