SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’estate sambenedettese non concede un attimo di tregua agli amanti degli sport sulla spiaggia: dopo il beach rugby ecco il footvolley, disciplina che fa dello spettacolo una delle sue maggiori prerogative e che, nata in Brasile negli anni Sessanta, in Italia si pratica da metà anni Novanta.
Al Beach Arena, nella zona dell’ex camping in viale Marconi, sabato 30 giugno e domenica 1° luglio si sfideranno le coppie di atleti della “pallavolo coi piedi” più forti della nostra Penisola.
La città delle palme infatti ospiterà un Open nazionale, che dunque avrà uno scopo puramente promozionale, «ma che – ci spiega Roberto Ciferni, presidente dell’Associazione Footvolley Sambenedettese – a livello tecnico non ha eguali: nel prossimo fine settimana si avrà l’occasione di ammirare quanto di meglio propone il panorama nostrano».
Per ora hanno risposto all’appello 16 coppie, ma le iscrizioni resteranno aperte ancora qualche giorno. E se anche daranno forfait, loro malgrado (sono già impegnati a Cuneo per un torneo dimostrativo), i campioni in carica Pezzi-Mazzieri, ci saranno i vicecampioni Gianferri-Frattarelli e i fortissimi Mordenti-Turci, con il primo che, secondo Ciferni, «in questo momento è il numero uno in Italia».
COME SI GIOCA «Campo, regole a arbitri sono gli stessi del beach volley», sintetizza il segretario generale della Federazione Italiana di Footvolley Massimo Di Marzio. «Solo che si possono usare anche piedi e testa, come nel calcio. Esiste la formula 2×2 (a sfidarsi due coppie, nda) o 3×3 e si gioca un unico set da 18 punti. Cosa serve? Una grande preparazione fisica, capacità di palleggio e reattività».
SAN BENEDETTO OSPITERA’ UNA TAPPA EUROPEA? La Federazione, per bocca dello stesso Di Marzio, in vista del prossimo anno sarebbe interessata a organizzare in Riviera una tappa del Campionato Italiano – giunto alla 7a edizione – e di quello Europeo.
«La struttura che c’è qui a San Beneedetto sarebbe l’ideale per un progetto di questo tipo dal quale, peraltro, potrebbe passare la crescita del footvolley».
Paolo Perazzoli, segretario regionale della Confesercenti – associazione che, assieme alla Regione Marche, alla Provincia di Ascoli Piceno, alla Camera di Commercio, al Centro Sportivo Italiano e al Comune di San Benedetto si è fatta promotrice dell’estate griffata Beach Arena – accoglie di buon grado la proposta: «Se dovesse andare tutto per il meglio non vedo grosse difficoltà alla realizzazione di questo. Intanto però prepariamoci ad apprezzare, dopo il beach rugby, un altro sport che, sono convinto, ci farà divertire».
IL PROGRAMMA Fine settimana molto intenso: al Beach Arena si comincia sabato pomeriggio alle ore 16, con la fase di qualificazione che si concluderà domenica mattina (gli atleti saranno in campo dalle 10,30 alle 12,30). Ma la prima giornata avrà un’insolita appendice notturna, con gli iscritti che si daranno battaglia dalle 21.30 alle 23.30.
Da domenica pomeriggio al via il tabellone a 16 squadre, con partite a eliminazione (chi perde esce di scena). Alle 18 è infine in programma la finalissima. Alla coppia vincitrice un premio pari a 1.100 euro in buoni acquisto.
TORNEI AMATORIALI Intanto da mercoledì sera comincerà un torneo amatoriale di beach volley che vedrà in campo, sempre sulla spiaggia del Beach Arena, sei squadre cecoslovacche. Da lunedì prossimo invece, al via un torneo di beach volley maschile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 997 volte, 1 oggi)