CALABRESI. Il cinema-teatro non c’è più. La cruda realtà è questa. Io però sono sicuro che quando, al suo posto, sorgerà un nuovo edificio l’aspetto della zona migliorerà sensibilmente. A vantaggio dell’estetica ma anche a vantaggio… dei proprietari: 42 appartamenti nel cuore della città garantiscono un plus valore incredibile. Se non altro per il semplice fatto che i costi di costruzione sono simili o quasi a quelli per fare 42 appartamenti in zona San Filippo, per esempio. Con la differenza di almeno 5000 €/mq sull’atto di vendita. Tutto comunque regolare tranne il fatto che non si capisce bene quanto ha guadagnato il Comune nel permettere un’operazione del genere. E quindi il plus valore che i cittadini ne hanno ricavato. In moneta ed in beni utili alla comunità. Il nocciolo della faccenda è tutto qui: a San Benedetto sono state fatte e si fanno troppe cose senza prima coinvolgere e far capire bene ai contribuenti. Non dico per tutte le operazioni, ma per quelle più importanti, non è sufficiente discuterne in Consiglio Comunale e presentare il piatto bello e cotto. Magari, come una ruota che gira, addossando le colpe (sarà anche vero) all’Amministrazione precedente. Con qualche assemblea popolare in più e qualche accordo privato in meno la gente capirebbe di più.
CONSORZIO TURISTICO. Si dovrebbe decidere domani sul nome di chi occuperà la carica di presidente. Probabilmente, in virtù di quanto è stato fatto fino ad oggi (ed in modo tutt’altro che trasparente) ci sarà il cambio al vertice. Per l’importante carica, secondo i ben informati, i più accreditati sarebbero Ivano Pennesi, per una vita direttore nella “vecchia” Azienda di Soggiorno e Gabriele Giudici, presidente della Confesercenti “Riviera delle Palme”.
SAMB. Andrea Iaconi prigioniero del Pescara Calcio. Sembrerebbe questo il motivo per cui la Samb non può ancora annunciarlo come nuovo Diesse. In un commento un nostro lettore ha fatto il nome del sambenedettese Enzo Nucifora. Il primo potrebbe trovare il modo di riscattarsi dopo che la Samb è fallita con lui al timone e dopo avre fatto bene in Abruzzo, Nucifora potrebbe rientrare nel giro con i propositi giusti e provare a rimpinguare il pingue bottino di sei promozioni dalla C alla B. A me stanno bene ma alla condizione che non prendano in ostaggio i Tormenti e mister Ugolotti ma ne siano ostaggi loro stessi mettendo al servizio di presidente e allenatore che hanno dimostrato di essere persone brave, intelligenti e credibili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.027 volte, 1 oggi)