SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Andrea Iaconi e Maurizio Natali: la Samb sfoglia la margherita. E, a meno di sorprese, il nuovo direttore sportivo rossoblu sarà proprio uno di loro due.
Entrambi sono accomunati dal fatto di essere già legati a una società (il primo al Pescara, il secondo al Lanciano), ma soprattutto dalla voglia matta di sposare il progetto della famiglia Tormenti, i quali peraltro, ormai non è un mistero, avrebbero già scelto Iaconi se solo il presidente pescarese Massimiliano Pincione lo lasciasse andare.
Pare, a tale proposito, che nelle ultime ore si sia aperto uno spiraglio perché il numero uno biancazzurro liberi il dirigente giuliese. Staremo a vedere.
Ci sarà spazio per delle sorprese? Chissà. Difficile però, almeno stando ai segnali degli ultimi giorni, che possa tornare in auge il nome di Guglielmo Acri, che ha smesso di essere contattato dalla famiglia Tormenti da più di una settimana, vale a dire da subito dopo l’incontro dello scorso 14 giugno. Sembrerebbe facile facile la conclusione: l’ex Ternana sarebbe stato depennato dalla lista delle preferenze degli imprenditori di Martinsicuro.
Discorso diametralmente opposto per Iaconi e Natali, con i quali il presidente Gianni Tormenti ha intensificato i contatti negli ultimi giorni. E pare che domenica il patron rossoblu si risentirà nuovamente con i due papabili per il dopo-Pavone. Poi, in serata, quando il fratello Marcello sarà tornato da Dubai, la famiglia si riunirà.
E’ lo stesso numero uno del sodalizio di Viale dello Sport ad ammettere: «Domenica sera faremo il punto della situazione. Vorremmo prendere una decisione entro lunedì. Iaconi è il favorito? Ripeto ancora una volta che metterla su questo piano significherebbe mancare di rispetto alle altre persone che abbiamo contattato da tempo».
Insomma, mister Ugolotti verrà accontentato: Iaconi o non Iaconi, da lunedì la Samb potrebbe cominciare a pensare alla stagione che verrà. L’allenatore nativo di Massa e il nuovo diesse – sarà banale sottolinearlo? – sono attesi da un duro lavoro.
VISONE AL GROSSETO All’ultimo è sfumato il sogno della serie A per l’ex centrocampista della Samb Fabio Visone, che una decina di giorni fa (cliccate QUI) si era promesso al Catania. L’operazione, per motivi che non si conoscono bene, è saltato. Visone ha comunque subito trovato una sistemazione, firmando un triennale con il Grosseto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 818 volte, 1 oggi)