SAN BENEDETTO DEL TRONTO – All’apertura delle buste, tutto confermato: il difensore Mohamet Diagouraga torna al Chievo Verona, mentre l’attaccante Gennaro Fragiello resta alla Samb.
La società rossoblu nei giorni scorsi era riuscita a trovare l’accordo per il ritorno in Veneto del francese, mentre con il Bologna si è arrivati alle buste. I felsinei, proprio come la Samb, non hanno presentato nessuna offerta; ecco allora che la punta napoletana, come da regolamento, rimane alla corte della formazione con cui ha giocato la stagione appena archiviata.
Quasi certamente però il giocatore, smanioso di trovare più spazio rispetto alla manciata di presenze raggranellate l’anno passato, verrà girato a un’altra squadra, magari di serie C2.
Tutto confermato anche il resto: alla Samb la metà del cartellino di Pietro Zammuto (Juve) – il cui trasferimento al neoretrocesso Verona, società a cui i bianconeri avevano promesso il difensore piemontese, non è adesso così scontato – mentre non è stata esercitato il diritto di riscatto sul centrocampista Marco Iovine (Genoa).
MORANTE «Sarò a San Benedetto la prossima settimana, presumibilmente martedì». Così Gaetano Fedele, procuratore dell’attaccante rossoblu Daniele Morante, in predicato di lasciare le Marche per approdare in una squadra cadetta.
«L’idea della B alletta il mio assistito, è ovvio – prosegue Fedele – ma non si è accordato con nessuna squadra come ho letto da qualche parte, anche perché nutre il massimo rispetto per la Sambenedettese».
Nelle ultime ore si è fatta insistente la voce di un trasferimento della punta al Frosinone, anche se il direttore generale ciociaro Enrico Graziani smentisce categoricamente: «Non ci interessa e comunque in questo momento siamo impegnati con la questione allenatore (va rimpiazzato Ivo Iaconi, approdato all’Ascoli, nda). Certe trattative le inventate voi giornalisti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.471 volte, 1 oggi)