SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Polisportiva Bustino Pescara promossa in serie B, Moie e San Benedetto retrocesse in D. Sono i verdetti dopo l’ultima giornata del campionato di serie C di pallanuoto, girone 4.
La Delphinia San Benedetto, giusto a un metro dal traguardo ha visto sfumare l’obiettivo salvezza, che sembrava essersi fatto più concreto dopo il successo, nel penultimo atto della stagione, contro il Simply Sport Pescara. E invece la sconfitta per 8 a 7 contro lo Jesi e la conseguente vittoria del Dmm Montecchio hanno fatto risprofondare gli uomini di Attilio Garbati al penultimo posto.
Ma è stata una sconfitta con giallo quella maturata sabato 16 giugno nella piscina del Passetto di Ancona. Nel terzo tempo infatti la giura ha assegnato un gol mai segnato dallo Jesi. Quella rete, oltre a pregiudicare, in termini di tenuta psicologica, il resto della gara, alla resa dei conti è costata la retrocessione a San Benedetto.
Maduli e soci sono in possesso di immagini che dimostrano il grave errore commesso dai giudici. C’è però un dato che depone a loro sfavore: la mancata presentazione – andava fatto massimo mezz’ora dopo la fine della partita – di un preannuncio di reclamo. Così non è stato.
Morale della favola: il Giudice Unico, anche in virtù del fatto che il reclamo della Delphinia non è ancora arrivato negli uffici della Federazione, nelle prossime ore dovrebbe omologare il risultato. San Benedetto tornerebbe in serie D, con la sola speranza, in vista del prossimo anno, di essere ripescata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.342 volte, 1 oggi)