SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Critiche per la modifica all’ordinanza sulle zone blu del lungomare, che dà la possibilità di godere dell’abbonamento agevolato (30 euro per tre mesi) anche ai residenti sul lungomare la cui abitazione dispone di un’entrata su una via perpendicolare o parallela.
Così si esprime il consigliere di Forza Italia Andrea Assenti: «È una discriminazione per i residenti delle strade laterali e parallele. L’abbonamento agevolato andava esteso a tutti i residenti nella fascia dal lungomare fino alla prima parallela, se non addirittura fino alla ferrovia».
Assenti lamenta la diversità di trattamento – e i 120 euro di differenza – fra gli “abbonati” che hanno almeno un lato del proprio appartamento in fronte al mare e coloro che abitano immediatamente dietro, magari con il citofono a qualche centimetro da quello del “privilegiato”.

«A questo punto i residenti di via Trento e strade vicine chiedono l’estensione delle zone blu anche da loro, almeno così potranno avere quei posti oggi occupati da turisti a caccia di parcheggio gratuito».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 721 volte, 1 oggi)